11 Febbraio 2021

E’ la lingua della scienza, dell’aeronautica, della tecnologia e della diplomazia, ed è la lingua ufficiale di ben 53 paesi. Si potrebbe anche dire che è la lingua di Internet. Di cosa stiamo parlando? Be', la domanda è quasi retorica. Ovviamente ci stiamo riferendo alla

LINGUA INGLESE

Imparare l’inglese non solo è importante, ma fondamentale in un mondo in cui la comunicazione e l’innovazione non sono più delle carte vincenti, ma sono le uniche carte con le quali si possa giocare.

Dal manager alla manovalanza, nel mondo del turismo la lingua inglese è richiesta veramente a tutti: serve per conversare, per accogliere i turisti, per scrivere lettere commerciali, per effettuare le prenotazioni, per chiedere informazioni, per muoversi in un contesto che non ha limiti di spazio culturale.

E’ quindi con piacere che comunichiamo che il 9 marzo 2021 avrà inizio il programma formativo di lingua inglese inserito all’interno del Catalogo formativo degli Enti Bilaterali. Quanto costa l'iscrizione ai corsi?

Sì, senza nessuna sorpresa: i corsi di formazione saranno completamente gratuiti per tutti i partecipanti. E chi può iscriversi e partecipare a questi corsi organizzati dall'Ente Bilaterale? I  corsi di formazione sono indirizzati a due differenti categorie di destinatari:

- la prima formata da lavoratori dipendenti, apprendisti o qualificati, o titolari che operano nel settore turistico all’interno di aziende associate all’Ente Bilaterale

- la seconda costituita da coloro che, pur essendo attualmente disoccupati, sono in cerca di occupazione nell’ambito del settore turistico.

Visti gli attuali sviluppi in merito all'emergenza sanitaria, la formazione sarà organizzata in modalità F.A.D. in videoconferenza sincrona. Il programma viene organizzato in due corsi da 16 ore. Il primo corso partirà da un livello elementare, stile “the cat is on the table”, e sarà propedeutico alla partecipazione al corso successivo. ll secondo rappresenta un approfondimento del primo e in particolare mira a far acquisire ai partecipanti  un livello di abilità comunicativa tale da permettere di interagire con un interlocutore di madrelingua inglese, in particolare in ambito lavorativo nel settore turistico.

Di seguito i contenuti e i calendari dei corsi:

Per partecipare ai corsi affrettati a compilare e inviare la scheda di iscrizione scaricabile dal nostro sito cliccando qui per accedere al Catalogo formativo.

10 Febbraio 2021

Il conseguimento o l'ottenimento di quanto costituisce la base di una operazione funzionale o vantaggiosa può definirsi solido solo quando espleta la sua efficacia con un risultato concreto e tangibile. Finalmente la lunga fase di preparazione del progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo "Dai 4810 la promozione della cultura della formazione condivisa per puntuare sempre più in alto" prende vita con l'avvio dei primi due corsi di formazione.

Lunedì 8 febbraio alle ore 13.30 si è svolta la prima lezione del corso "Management di una struttura ricettiva" della durata complessiva di 32 ore. L'intero corso riferisce il management ai due principali gruppi di fattori che lo condizionano e lo caratterizzano, quello delle risorse e dei vincoli interni e quello del mercato e dell'ambiente nel quale l'impresa alberghiera deve inserirsi e con il quale deve confrontarsi. La gestione delle strutture ricettive esige professionalità e cultura degli operatori che devono essere in grado di affrontare una crescente competizione e soprattutto di operare in modo integrato e collaborativo al fine di offrire prodotti evoluti e capaci di accrescere la soddisfazione del turista. Il corso  è suddiviso in due moduli: 1) Il marketing nelle imprese ricettive 2) Management ed organizzazione dell'impresa alberghiera. Ecco alcuni screenshot della prima lezione del modulo sul marketing tenuta in videoconferenza sincrona.

Oggi, mercoledì 10 febbraio, è iniziato il corso "La gestione del personale" della durata di 24 ore. Il corso mira a trasferire i metodi, le tecniche e gli strumenti per la gestione dei processi che riguardano la selezione del personale, la formazione, lo sviluppo, la motivazione individuale e di gruppo, la valutazione e la valorizzazione delle human resources. Il primo modulo, La selezione del personale, terminerà questa settimana e quello successivo, La gestione delle risorse umane, proseguirà nelle prossime settimane. Di seguito alcuni screenshot della lezione odierna.

05 Febbraio 2021

La Direzione dell'Ente Bilaterale ha realizzato la stesura del nuovo Rapporto dell'Osservatorio del Mercato del lavoro del Turismo. Il report riguarda uno studio della stagione estiva 2020, messa a confronto con la stagione estiva precedente.

Il numero di aziende iscritte all'Ente ha subito un lieve calo pari all'1,53%, mentre il numero medio dei dipendenti nella stagione estiva 2020 è sceso del 15,7% rispetto alla stagione estiva precedente. L'Abstract è disponibile su questo sito nella sezione dedicata all'Osservatorio. Clicca qui su Osservatorio per accedere direttamente alla sezione del sito

04 Febbraio 2021

Si è svolta questa mattina in videoconferenza la riunione di avvio del progetto:

“DAI 4810 LA PROMOZIONE DELLA CULTURA DELLA FORMAZIONE CONDIVISA PER PUNTARE SEMPRE PIÙ IN ALTO” (Cod. OCC.10402.16AB.3.0014.FOR)

Come già indicato in una precedente news, il progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo, presentato sul bando della formazione continua e permanente, è il risultato di un'accurata ricognizione dei fabbisogni formativi e di azioni mirate atte a promuovere la cultura della formazione condivisa, effettuate sugli operatori turistici della Comunità Montana Valdigne Mont Blanc. Infatti la proposta formativa dell'Ente Bilaterale non nasce da un'arida progettazione preconfezionata, ma dalla condivisione di obiettivi formativi nell'ottica del miglioramento continuo della qualità dei servizi. 

Il progetto coinvolge sia titolari che dipendenti di 15 aziende dell'Altavalle e prevede 9 corsi di formazione per un totale di 170 ore di volume di attività:

1 - MANAGEMENT DI UNA STRUTTURA RICETTIVA

2 - LA GESTIONE DEL PERSONALE

3 - REVENUE PER RISTORANTI DI HOTEL

4 -LETTURA DEL BILANCIO D'ESERCIZIO E ANALISI DEI COSTI DI GESTIONE NELLE AZIENDE ALBERGHIERE

5 - SOCIAL MEDIA MARKETING

6 - IL FOOD COST

7 - ACCOGLIENZA NEL SETTORE TURISMO

8 - COLAZIONE EFFETTO WOW

9 - IL RIFACIMENTO DELLE CAMERE IN HOTEL

Considerando la mancata apertura delle stazioni sciistiche e di conseguenza la sensibile riduzione di attività per le strutture ricettive, contrariamente a quanto programmato inzialmente, una parte significativa del programma formativo è stata anticipata ai mesi di febbraio e marzo e si svolgerà in modalità FAD in videoconferenza sincrona. Tale scelta, condivisa con i partecipanti iscritti ai corsi, servirà da un lato a sfruttare al meglio questo momento di attività ridotta al minimo, e dall'altro a dare nuovi stimoli utili a:

I - contrastare la cosiddetta "pandemic fatigue", ovvero la sensazione naturale di stanchezza e sfinimento psico-fisico dovuta al prolungato stato di crisi e di incertezza

Nuovi rischi: la pandemic fatigue e l’impatto di genere

II - promuovere "l'empowerment", definito come un processo di crescita, sia dell'individuo sia del gruppo, basato sull'incremento della stima di sé, dell'autoefficacia e dell'autodeterminazione per far emergere risorse latenti e portare l'individuo ad appropriarsi nuovamente del proprio potenziale con maggiore consapevolezza.

Risultato immagini per sindrome di empowerment

In queste settimane la Direzione degli Enti Bilaterali si è fatta quindi carico di selezionare accuratamente un corpo docenti con esperienza ultradecennale nell'ambito delle materie formative e con capacità didattiche di alto livello, proveniente da tutta Italia: Roma, Milano, Rimini, Lodi... Alcuni di essi sono già iscritti all'albo docenti dell'Ente Bilaterale, altri hanno collaborato con l'Ente in passato e altri ancora collaboreranno per la prima volta con il nostro Ente.

Risultato immagini per definizione di reclutare

Perciò, il meeting di questa mattina ha dato innanzitutto l’opportunità di presentarsi e di dare un volto alle solide competenze che ciascuna risorsa ha acquisito nel suo percorso professionale, non permettendo alla “virtualità” di soffocare il valore del sentimento di “umanità”.

Inoltre è stata colta l’occasione per condividere gli obiettivi generali del progetto, in modo tale da lavorare in sinergia nell’ottica di garantire non solo dei meri risultati di apprendimento nei discenti, ma di conseguire altresì obiettivi trasversali di ordine più elevato che il progetto si propone di realizzare sul territorio oggetto dell’intervento formativo, come ad esempio "fare rete" tra gli operatori turistici.

Infine sono state illustrate le procedure e l’iter di gestione che verranno seguiti in ottemperanza al dispositivo di accreditamento regionale e al sistema di qualità adottato dall’Ente Bilaterale del Turismo.

L'incontro è stato decisamente produttivo e la Direzione ringrazia il corpo docenti per aver accolto l'invito a partecipare a questa importante riunione di avvio. Ora non ci resta che aspettare le ore 13.30 di lunedì 8 febbraio in cui sarà avviato il primo corso "Management di una struttura ricettiva".

 

19 Gennaio 2021

E’ con grande orgoglio che la Direzione degli Enti Bilaterali ti presenta la sua “nuova” aula corsi: 

UNA “NUOVA” AULA CORSI NELL’OTTICA DI UN NUOVO MODO DI FARE FORMAZIONE

Non sei convinto di questa presentazione? Forse stai pensando che si tratti della solita vecchia aula… solo con un setting più originale. Be’, da un lato sono costretto a darti ragione: stiamo parlando dello stesso spazio didattico adiacente ai nostri uffici in Regione Borgnalle 12, al terzo piano di uno dei cosiddetti “palazzi in vetro”. Purtroppo viviamo in un’epoca in cui spesso si cambia tutto per non cambiare nulla. Sono certo che più volte ti sarà capitato di riscontrare che, nonostante l’etichetta o la pubblicità di un prodotto lo presentino come migliorato, di fatto il bene non abbia subito alcuna variazione sostanziale. Ma in questo caso stiamo parlando di vera e propria innovazione.

 

Per innovazione si intende l'introduzione di nuove modalità di progettazione, di produzione o di erogazione di servizi; significa fondamentalmente creare un cambiamento positivo nello stato di cose esistente o, in relazione al significato letterale della parola, alterare l'ordine delle cose stabilite per far cose nuove. Questo è ciò che ci consentirà di fare la nostra nuova aula corsi: l’implementazione di nuovi modi per “fare formazione”.

Ma che significa?... Ti prego, dai non spazientirti! Ora vengo al dunque. Non sto facendo marketing in stile demagogico e ti garantisco che non ho alcuna intenzione di stilare un trattato di teoria sui massimi sistemi nell’ambito della formazione. Ora ti spiego...

A causa della pandemia anche i meno esperti nel campo della formazione hanno appreso chiaramente cosa significano espressioni quali formazione a distanza (F.A.D.) o didattica a distanza (D.A.D.). Se ora io ti invitassi a frequentare un corso di formazione per il quale nutri un grande interesse, qual è la prima domanda che mi faresti?... Come “quanto costa?” Non lo sai che i corsi organizzati dagli Enti Bilaterali sono gratuiti?!! Vabbè, allora, qual è la seconda domanda che mi faresti? Esatto:

"Ma il corso sarà organizzato in presenza

OPPURE

a distanza?"

Oppure” è una forma rinforzata della congiunzione disgiuntiva o: vuoi il corso in presenza oppure a distanza? Il rafforzamento consiste nel considerare una operazione di riflessione e di confronto propedeutici alla decisione finale. Ma non si potrebbe avere l’uno e l’altro insieme? Pensi che non sia possibile?

Le nuove strumentazioni di cui è stata dotata la nostra aula corsi, sulla falsa riga della D.I.D. (didattica integrata digitale), permetteranno nello stesso momento ad una parte di allievi di essere presenti fisicamente in aula e all’altra parte di essere presente virtualmente attraverso il collegamento in videoconferenza sincrona.

Per garantire l’efficacia formativa, da un punto di vista didattico è necessaria l’interazione continua tra coloro che sono presenti in aula, i collegati in videoconferenza e il docente, al fine di creare un unico gruppo classe. Quindi, per attrezzare l’aula per la formazione mista occorrono attrezzature tecnologicamente avanzate di cui la nostra nuova aula corsi è dotata.

Nella prossima immagine puoi vedere il VIDEOPROIETTORE INTERATTIVO che si interfaccia con la lavagna creando quindi  una sorta di LIM (Lavagna Interattiva Multimediale). In realtà, secondo gli esperti, i videoproiettori interattivi sono destinati a monopolizzare il segmento di mercato che finora era appannaggio unico delle LIM. No, assolutamente, è molto di più di un normale videoproiettore, fidati! Il videoproiettore interattivo consente di trasformare qualsiasi piano di proiezione in una superficie interattiva, sulla quale si può liberamente scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni. In questo modo le lezioni e le presentazioni che si avvalgono di supporti video, potranno diventare molto più dinamiche e coinvolgenti, migliorando notevolmente la qualità del servizio offerto ai partecipanti al corso e agli studenti. I software di cui sono dotati permettono di interagire e modificare a piacere l’immagine proiettata sulla schermo, per un’esperienza tecnologica mai vista prima.

Cos’è quella sbarra orizzontale sotto il videoproiettore? Ma è una SOUNDBAR! Si tratta di una soluzione compatta e di design, che permette di riprodurre un suono avvolgente con audio ad alta definizione che si diffonde in tutta l’aula… E dovresti sentire i bassi!

C’è ancora un’altra attrezzatura molto sofisticata che rende la nostra aula così performante. Guarda la foto che riporto di seguito e vediamo se indovini di che cosa si tratta...

Sbagliato! Non è una bocchetta dell’aria condizionata, di cui comunque la nostra aula è dotata. Si tratta invece di un MICROFONO MULTIDIREZIONALE AMBIENTALE. In breve, attraverso un sofisticatissimo sensore il microfono coglie la direzione da cui giunge la voce e si attiva. In questo modo qualunque intervento da parte degli allievi presenti in classe e del docente, potrà essere udito chiaramente da coloro che stanno seguendo il corso in videoconferenza. Previa autorizzazione per la privacy i visi di coloro che sono collegati in videoconferenza potranno essere proiettati sulla lavagna e i loro interventi saranno udibili grazie alla soundbar. A loro volta gli allievi collegati in videoconferenza, oltre a vedersi tra loro, potranno vedere il gruppo classe in presenza e interagire con esso grazie ad una semplice webcam.

Ora capisci perché ho iniziato questo articolo asserendo che la Direzione dell’Ente Bilaterale è orgogliosa della sua nuova aula corsi?

Vuoi sapere quanto ci è costato? Sei curioso eh!… Vabbè tu chiedi pure, ma tanto io non te lo dico…

Tuttavia teniamo a precisare che tutto questo è stato reso possibile grazie ad un’importante iniziativa della Regione che ha offerto l’opportunità a tutte le agenzie formative iscritte all’Albo regionale degli organismi accreditati di accedere ai contributi a fondo perduto (all.4 della Deliberazione della Giunta Regionale n. 856 del 31/08/2020) per ottenere un rimborso fino al 50% delle spese sostenute per l’acquisizione di strumenti tecnologici per l’adozione di strategie atte a favorire il lavoro agile e la formazione a distanza. I lavori sono stati eseguiti con professionalità e competenza dai tecnici di Logic Sistemi Mauro Campassi e Fabio Statti, in collaborazione con l'elettricista Mirco Cremaschi della Netphone.

Che dirti quindi in conclusione? Non vediamo l’ora di utilizzare la nostra nuova aula! In considerazione del perpetrarsi della pandemia, e in ottemperanza al criterio di estrema prudenza adottato dall’Ente, ipotizziamo che nella prima parte dell’anno i corsi verranno organizzati integralmente in modalità F.A.D. in videoconferenza sincrona. Tuttavia non appena la situazione lo consentirà, saremo felici di implementare il sistema di formazione mista illustrato in questo articolo, con la nostra “nuova” aula corsi nell’ottica di un nuovo modo di fare formazione.

 

Il Direttore

Roberto Canale

 

12 Gennaio 2021

Con Provvedimento dirigenziale n. 6926 del 4 dicembre 2020, è stato approvato il progetto di formazione interaziendale per l’Altavalle che abbiamo presentato sul bando del Fondo Sociale Europeo per la formazione continua e permanente 16AB con il titolo “Dai 4810 la promozione della cultura della formazione condivisa per puntare sempre più in alto” (Cod. OCC.10402.16AB.3.0014.FOR – CUP B68B20000450009).

Il progetto nasce a seguito di un’attenta ricognizione dei fabbisogni formativi e di azioni mirate atte a promuovere la cultura della formazione condivisa in ottemperanza alla mission del nostro Ente. Infatti la proposta formativa dell'Ente Bilaterale non nasce da un'arida progettazione preconfezionata, ma dalla condivisione con gli operatori turistici dei contenuti formativi necessari a colmare il cosiddetto "gap competence". Il gap delle competenze o skill gap è la misurazione delle differenze tra le competenze richieste per un ruolo specifico e le competenze possedute dal soggetto che lo ricopre o che aspira a ricoprirlo. Pertanto i  corsi di formazione sono indirizzati a due differenti categorie di destinatari: la prima formata da coloro che già ricoprono un profilo professionale definito e la seconda costituita da coloro che desiderano riqualificarsi facendo delle nuove esperienze lavorative.

Il progetto coinvolge sia titolari che dipendenti di aziende dell'Altavalle e prevede 9 corsi di formazione per un totale di 170 ore. Considerando da un lato il ritardo dell’apertura delle strutture ricettive e di conseguenza l’assenza di personale in forza, dovuti prevalentemente alla mancata apertura delle stazioni sciistiche, e dall’altro la difficoltà dei titolari e dei lavoratori delle aziende che hanno aderito al progetto a distaccarsi dalla loro attività lavorativa proprio nei primi mesi dell’anno, in piena stagione invernale, in un periodo in cui si auspica che l'andamento della pandemia possa consentire l'affluenza turistica in Valle, l'avvio dell'attività formativa è stato prorogato.

Alcuni corsi potrebbero essere organizzati al termine della stagione invernale e prima dell'inizio della stagione estiva, fornendo una spinta significativa non solo alla flessibilità occupazionale, ma anche alla capacità  di crescita delle imprese nell’ottica di un miglioramento continuo dei servizi offerti.

In considerazione del perpetrarsi della pandemia, e in ottemperanza al criterio di estremo prudenza adottato dall’Ente, si ipotizza  che nella prima parte dell’anno i corsi verranno organizzati in modalità F.A.D. (formazione a distanza) in videoconferenza sincrona. La videoconferenza sincrona è un metodo efficace che consente al docente e agli allievi di essere collegati insieme in videoconferenza nello stesso momento, di vedersi e di interagire liberamente tra loro. Tale sistema consente di creare una sorta di "aula virtuale" e mette il docente nella condizione di utilizzare una didattica partecipata e di mantenere quindi elevato il livello di attenzione e il grado di apprendimento dei discenti.

Altri corsi saranno organizzati in presenza sul territorio non appena l'andamento della pandemia consentirà di farlo in sicurezza.

Contatti

Enti Bilaterali Regionali

Regione Borgnalle, 12
11100 Aosta

Tel. 0165 231682
E-mail: info@entibilaterali.vda.it

Top