Osservatorio

Guardare è un'attività che fa parte dell'esperienza quotidiana di ciascuno di noi; è attraverso quest'operazione che avviene il nostro primo contatto con la realtà circostante. Guardare è il mezzo più immediato, spontaneo ed efficace per entrare in possesso di informazioni, cogliere particolari di ciò che “sta intorno”, registrare elementi facenti parte di un mondo che trascende i limiti del singolo individuo, al fine di permettere la creazione di una sorta di “osservatorio mentale” a cui attingere per avere un confronto, un termine di paragone, utile all’arduo compito di interpretare la realtà che ci circonda. E’ così che i bambini crescono e che gli adulti continuano a provare il gusto della vita.

Certo, bisogna ammettere che a volte si corre il rischio di guardare senza vedere, così come si può vedere qualche cosa senza rivolgervi intenzionalmente o coscientemente lo sguardo. Dirigere gli occhi, fissare lo sguardo su qualche oggetto o su qualche dato è soltanto il primo step. E’ solo grazie ad un attento studio e una ricerca approfondita e un confronto costruttivo e minuzioso che si possono porre le basi di qualsiasi Osservatorio.

Il termine Osservatorio può applicarsi a qualunque istituzione che si impegni all’ideazione di un sistema di raccolta dati, osservazioni, ricerche, confronti e indagini di natura scientifica atti a fornire informazioni utili all’interpretazione di un particolare fenomeno oggetto di studio.

L'Osservatorio del Mercato del Lavoro dell’Ente Bilaterale del Commercio e Terziario (OML-C) realizza attività di monitoraggio del mercato del lavoro e della situazione economica e occupazionale regionale nell’ambito del settore commercio e terziario. L’OML-C si propone come un punto di raccordo per il bilanciamento di considerazioni economiche e sociali con studi specifici che valutino la situazione del mercato del lavoro e dell'economia. L’Osservatorio inoltre rappresenta una fonte proprietaria ancorché esclusiva dell’Ente e svolge una funzione di supporto all’analisi dei fabbisogni formativi e alle politiche aziendali di programmazione delle attività. L'Osservatorio non espleta la sua efficacia con un’arida raccolta di dati, ma mira a dare leggibilità ai dati, trasformando gli stessi in informazioni fruibili agli utenti nelle attività di studio e di ricerca, e a fornire degli elementi utili per interpretare la tendenza di un tessuto non solo economico, ma anche sociale.

Procedura per la raccolti dati

l CCNL per i dipendenti di aziende del terziario della distribuzione e dei servizi prevede che le aziende che impiegano lavoratori dipendenti versino una quota per ogni lavoratore all’Ente Bilaterale territorialmente competente. Tale quota viene di norma versata mensilmente tramite il modello F24 nella sezione INPS con codice di versamento EBCM. L’INPS a sua volta provvede, oltre ovviamente a canalizzare i contributi, ad elaborare mensilmente un file con i dati delle aziende che hanno effettuato i versamenti. I tabulati INPS vengono importati con procedura automatizzata all’interno di un software costruito ad hoc, che consente l’estrazione e la successiva elaborazione del lavoro presentato. I versamenti delle aziende multilocalizzate che, avendo richiesto l’accentramento contributivo, versano le quote semestralmente all’Ente Nazionale e la rimessa diretta delle aziende che versano le quote all’E.B.C. tramite bonifico bancario, vengono caricati manualmente sul programma gestionale.

Limiti dell’OML-C

E’ corretto evidenziare che i dati afferiscono limitatamente alle aziende che, avendo dipendenti, versano le quote all’Ente e non rappresentano quindi l’intero bacino di aziende che operano nel settore del commercio e terziario. Il numero di dipendenti è un parametro indicativo che si ottiene tramite una formula che viene calcolata automaticamente dal software partendo dagli importi delle quote versate. Riteniamo che le differenze rispetto al numero di dipendenti effettivo possano considerarsi trascurabili ai fini della stesura del presente rapporto.

I rapporti integrali sono conservati presso gli archivi dell'Ente. E' possibile scaricare di seguito gli abstract degli ultimi rapporti pubblicati.

STAGIONE INVERNALE 2018/2019

STAGIONE ESTIVA 2019

STAGIONE INVERNALE 2019/2020

STAGIONE ESTIVA 2020

Contatti

Enti Bilaterali Regionali

Regione Borgnalle, 12
11100 Aosta

Tel. 0165 231682
E-mail: info@entibilaterali.vda.it

Top