LA RELAZIONE SULL'ATTIVITA' SVOLTA AL 31.10.2022: UNO SGUARDO ALLO SPECCHIETTO RETROVISORE

11 Novembre 2022

Gli specchi retrovisori: un'invenzione straordinaria! Quante volte ci sono tornati utili per verificare che le labbra non fossero rimaste sporche di marmellata dopo aver gustato quell'ottimo croissant, per controllare che la pettinatura non fosse stata scompigliata dal vento o che le occhiaie non fossero troppo marcate o che il trucco non fosse rovinato. Già... Tuttavia gli specchietti retrovisori non sono degli optional concepiti per il comfort degli automobilisti. Secondo l’attuale normativa, gli specchietti rientrano fra i dispositivi di equipaggiamento del veicolo disciplinati dall’articolo 72 del Codice della Strada, D.Lgs 285/92. Gli obblighi per gli autoveicoli subentrano in Italia con la Legge 25 Novembre 1975 n.707 che prescrive almeno un dispositivo retrovisore laterale installato a sinistra a partire dal 1° Gennaio 1977. Gli specchietti sono un dispositivo importante per la sicurezza della circolazione e devono essere utilizzati, dentro e fuori i centri abitati, ogni volta che sia necessario controllare la strada dietro al veicolo, per essere certi che non vi siano veicoli dietro e nelle immediate vicinanze. Lo specchio retrovisore laterale sinistro deve essere regolato in modo da scorgere, nel suo terzo di destra, la coda del veicolo, ed osservare a sinistra, prevalentemente, la porzione di strada a fianco del veicolo, prima di immettersi nel flusso della circolazione, prima di iniziare una manovra di sorpasso.

Nel mese di novembre gli organi sociali degli Enti Bilaterali si riuniranno per la predisposizione e l'approvazione dei budget previsionali 2023. Con l'occasione la Direzione è solita predisporre una relazione sull'attività svolta al 31 ottobre dell'anno corrente. Questo documento è una sorta di "visione dallo specchietto retrovisore", prima di svoltare verso il nuovo esercizio contabile e di effettuare il sorpasso verso nuovi orizzonti. La Relazione di Direzione sull'attività svolta al 31 ottobre 2022 è un documento di analisi propedeutico alla programmazione delle attività che verranno messe in previsione per il prossimo anno.

Riportiamo di seguito alcuni dati e tabelline riepilogative estrapolati dalla Relazione di Direzione sull'attività svolta al 31.10.2022.

Come si evince dalle tabelline riportate sopra, dal 1° gennaio al 31 ottobre abbiamo realizzato 91 corsi, erogando 702 ore di formazione a 1296 allievi. Il totale degli allievi apprendisti è stato pari a 450, di cui 277 inseriti nei corsi di formazione obbligatoria.

Gli Enti Bilaterali hanno erogato servizi formativi che afferiscono a queste principali aree:

- formazione obbligatoria in ottemperanza alle normative vigenti

- formazione per apprendisti nell'ambito dei percorsi di apprendistato professionalizzante

- formazione a Catalogo finanziata dall'Ente Bilaterale

- formazione continua nell'ambito di progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo

- formazione per disoccupati nell’ambito del progetto Bon Emploi.

Considerando il successo della FAD implementata fin dagli albori della pandemia, per andare incontro alle aziende che operano nelle Vallate, continua ad essere offerta la possibilità di formare il personale in forza, unendosi ad una classe in presenza in aula, attraverso il collegamento in videoconferenza sincrona. La modalità ibrida adottata è particolarmente apprezzata dalle aziende che hanno sede nelle vallate più distanti ed è resa possibile grazie alle attrezzature tecnologicamente avanzate descritte  nel paragrafo precedente. A partire da questo autunno, in considerazione delle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, le aule corsi sono tornate ad essere utilizzate a piena capienza: 25 allievi nell'aula principale e 15 allievi nell'aula informatica.

Coerentemente con la mission e nel rispetto del requisito R.15 del dispositivo di accreditamento, l’Ente Bilaterale si impegna a monitorare e migliorare costantemente il livello di qualità dei servizi erogati in relazione ai feedback emergenti dai vari steakholders. In quest'ottica l'E.B.R.T., oltre al monitoraggio standard delle attività formative realizzate, si impegna periodicamente a fare degli audit sulla qualità della formazione finalizzati alla elaborazione di una cultura della formazione condivisa e alla formulazione di ipotesi di miglioramento. Oltre alla compilazione dei questionari di gradimento, viene effettuato un monitoraggio in itinere o alla conclusione del corso attraverso un confronto del Direttore con il gruppo classe, senza la partecipazione del docente, in modo tale da avere un feedback libero e diretto dagli allievi, rilevare eventuali criticità o fabbisogni formativi residuali che necessitano di ulteriori approfondimenti. Il report dei gradimenti di coloro che  hanno frequentato i corsi di formazione organizzati dall’Ente rileva una soddisfazione complessiva di 0,7% maggiore rispetto al dato rilevato nei primi 10 mesi del 2021. L’indice di gradimento complessivo è pari all’88%, con una punta di eccellenza del 92,8% sugli indicatori della docenza.

Nell'ultimo bimestre dell'anno le attività stanno procedento a ritmi serrati, con la formazione obbligatoria, per apprendisti e per allievi scritti a Bon Emploi e finanziata dal FSE.

Contatti

Enti Bilaterali Regionali

Regione Borgnalle, 12
11100 Aosta

Tel. 0165 231682
E-mail: info@entibilaterali.vda.it

Top