01 Aprile 2022

Il preposto non è certo una nuova figura negli organigrammi della sicurezza aziendale, ma fino ad ora le aziende non avevano l'obbligo di nominarlo. Poiché la nomina di questa figura non era obbligatoria, vi erano alcuni casi in cui il preposto riceveva formalmente l'incarico dal datore di lavoro ed altri in cui veniva considerato come "preposto di fatto" chi operativamente ne espletava i compiti, assumendo quindi il ruolo e anche le relative responsabilità. A volte, soprattutto nelle piccole e medie aziende questa figura non era nemmeno contemplata...

... MA QUESTO E' STORIA ...

Infatti la legge 215/2021 (convertita in DL 146/2021) ha istituito l'obbligo da parte del datore di lavoro della nomina dei preposti e, conseguentemente, l'iscrizione degli stessi ai corsi di formazione previsti dalle normative vigenti (art. 37 Dlgs. 81/08).

Quindi, fatta la legge... trovato il corso: gli Enti Bilaterali stanno raccogliendo le adesioni per organizzare i corsi di formazione aggiuntiva dei preposti per la sicurezza. Interessante... ma una domanda sorge spontanea:

COSA SIGNIFICA "PREPOSTO"?

Cosa significa "PREPOSTO"?... Semplice, è il participio passato del verbo "preporre"!

Ma venendo alla sicurezza, chi è il preposto o "colui che viene posto prima degli altri"? In genere, il ruolo di preposto è ricoperto da figure di responsabilità (quali capi-squadra, capi-reparto, capi-officina, capi-servizio, capi-cantiere, ecc.), che quindi sovrintendono e vigilano sulle operazioni di altri lavoratori. Il preposto è una persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa. Il concetto chiave è che il preposto sia responsabile del fatto che gli altri lavoratori della sua squadra seguano le direttive in materia di sicurezza sul lavoro e le regole aziendali.

Infatti la versione aggiornata dell'articolo 19 del Testo Unico sulla Sicurezza (Dlgs 81/08) indica come principale responsabilità del preposto quella di "sovrintendere e vigilare sull'osservanza da parte dei singoli lavoratori dei loro obblighi di legge, nonché delle disposizioni aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi e dei dispositivi di protezione individuale messi a loro disposizione e, in caso di rilevazione di comportamenti non conformi alle disposizioni e istruzioni impartite dal datore di lavoro e dai dirigenti ai fini della protezione collettiva e individuale, intervenire per modificare il comportamento non conforme fornendo le necessarie indicazioni di sicurezza. In caso di mancata attuazione delle disposizioni impartite o di persistenza dell'inosservanza, interrompere l'attività del lavoratore e informare i superiori diretti..."

Un'altra novità della nuova legge sopra citata è che la formazione dei preposti sarà soggetta ad un aggiornamento biennale, anziché quinquennale come previsto fino ad oggi. Tuttavia per l'applicazione di questa novità occorre attendere la pubblicazione del nuovo Accordo Stato Regioni. In attesa della pubblicazione del nuovo Accordo, gli Enti Bilaterali organizzano per i loro Associati i corsi di formazione per preposti sulla base della normativa vigente:

- corso di formazione iniziale della durata di 8 ore

- corso di aggiornamento quinquennale della durata di 6 ore

Per scaricare la scheda di iscrizione accedi alla sezione cliccando direttamente QUI. Le date saranno rese note non appena verrà raggiunto un numero sufficiente di iscrizioni. Allora potremo asserire nel senso più pieno:

"FATTA LA LEGGE... TROVATO IL CORSO"

31 Marzo 2022

Il 5 maggio 2022 avrà inizio il corso di lettura del bilancio di esercizio, un programma formativo inserito all’interno del Catalogo degli Enti Bilaterali.

Il corso ha come obiettivo principale quello di mettere i partecipanti nelle condizioni di saper analizzare il bilancio, concentrandosi sull’analisi di redditività per i servizi delle imprese alberghiere. L'approccio non sarà di tipo accademico, ma pratico al fine di rendere gli allievi in grado di ottenere adeguati mezzi per intraprendere azioni correttive in maniera proattiva attraverso la lettura del bilancio. Il docente insegnerà ad utilizzare metodi di Activity Based Costing nelle imprese alberghiere e ad applicare tecniche efficaci per il controllo di gestione. Gli allievi impareranno inoltre ad applicare correttamente i metodi di calcolo degli indici di bilancio.

Precisiamo quindi che, non trattandosi di un corso base di contabilità, gli allievi dovranno avere già esperienza in amministrazione e/o contabilità alberghiera.

L’attestato di frequenza verrà rilasciato a chi ha frequentato il corso con almeno l’80% delle ore di presenza; l’attestato di competenza con bollino EBNT sarà consegnato a chi avrà superato anche la prova finale di competenza.

Il corso è completamente gratuito e sarà organizzato in modalità F.A.D. in videconferenza sincrona.  Per chi non avesse dei dispositivi idonei alla videoconferenza, l'Ente Bilaterale, come per tutti gli altri corsi di formazione, metterà a disposizione delle postazioni nell'aula informatica, applicando severamente tutte le misure di contenimento del virus. Potete scaricare il calendario in fondo all'articolo.

Per avere ulteriori informazioni potete contattare la segreteria dell'Ente Bilaterale al numero 0165/231682. Per formalizzare l'iscrizione occorre scaricare la scheda di iscrizione, cliccando qui per accedere alla sezione del sito FORMAZIONE > TURISMO > FORMAZIONE DI SETTORE > CATALOGO DELL'OFFERTA FORMATIVA, e inviarla all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

04 Marzo 2022

Che ci crediate oppure no, lo staff degli Enti Bilaterali non sta facendo una gita in funivia, ma sta frequentando un corso di formazione professionale... Si tratta forse di un corso sulle funivie? No, niente affatto!!! ... E quindi?

Com'è stato scritto in una precedente news pubblicata su questo sito, la questione è molto semplice: si tratta solo di capire se si tratta una realtà virtuale o di una virtualità realistica... E cioè? Ma insomma siete stati ad un corso di formazione o sulla funivia?!?

Ma certo, lo staff degli Enti Bilaterali ha frequentato un corso in modalità FAD sincrona. Nella visualizzazione della piattaforma zoom utilizzata per la videoconferenza è stata attivata la funzione "scena avvolgente"... La piattafoma posiziona così i partecipanti all'interno di uno sfondo virtuale. Be', la cosa è piaciuta in quanto il corso ha avuto inizio con questa piacevole sorpresa che  ha creato subito la giusta atmosfera per l'apprendimento.

Ma perché il personale degli Enti Bilaterali ha attivato un programma di formazione formatori? L'obiettivo principale è quello di migliorare costantemente la qualità dell'erogazione del servizio formativo, puntando all'eccellenza. 

Come previsto dal dispositivo di accreditamento regionale, le figure che ricoprono ruoli di responsabilità nel nucleo stabile delle agenzie formative, oltre ad essere in possesso della cerificazione delle competenze, devono seguire corsi di aggiornamento per un minimo di 24 ore ogni biennio. Il Direttore degli Enti Bilaterali effettua una ricognizione dei fabbisogni formativi e redige un piano biennale di formazione descritto nel dettaglio in un documento che viene intitolato "Relazione sullo sviluppo organizzativo delle risorse professionali ed elaborazione della traccia per un percorso di formazione professionale delle risorse umane in essere per l’aggiornamento e l’incremento delle competenze possedute". Il piano viene quindi condiviso e discusso con l'intero staff prima con colloqui individuali e poi con un briefing collettivo.

Sulla base di quanto indicato sul piano biennale, è stato progettato il corso:

"Verso l’erogazione di un servizio formativo di eccellenza attraverso il perfezionamento dei modelli di progettazione e del monitoraggio ex post”

Il corso è rivolto a tutto il personale dell'Ente e l'obiettivo è quello di migliorare la qualità del servizio formativo implementando nuovi strumenti e semplificando le procedure di monitoraggio e di progettazione didattica. Il corso è suddiviso in tre moduli formativi:

MODULO 1 “Il perfezionamento delle procedure e degli strumenti per il monitoraggio ex post”

MODULO 2 “Lo sviluppo di modelli di progettazione didattica, con particolare riferimento ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo e dei Fondi interprofessionali”

MODULO 3 “Ipotesi di miglioramento attraverso il brainstorming e il benchmarking”

La lezione di questa mattina ha sviluppato ampiamente il tema del monitoraggio ex post. Riteniamo che gli strumenti e le procedure per la rilevazione degli output (ovvero la rilevazione della coerenza con gli obiettivi dei promotori e della qualità del servizio erogato) siano soddisfacenti. Il programma formativo sarà propedeutico all’implementazione di un sistema di monitoraggio degli outcomes, che consenta di rilevare le conseguenze sui comportamenti dei beneficiari, sulle loro prestazioni professionali, sull’organizzazione, sull’aumento di competitività dell’impresa, sulla posizione del beneficiario nel mercato del lavoro, ecc.

Oltre al programma progettato ad hoc per il nostro Ente, a rendere sicura l'efficacia del percorso formativo è la stata la scelta della docente, la dottoressa Maria Grazia Accorsi. La dottoressa Accorsi ha già dato un ottimo contributo allo sviluppo delle competenze del personale dell'Ente, ricoprendo brillantemente il ruolo di docente in precedenti corsi di formazione interna sul tutoraggio, il coordinamento e la progettazione didattica. Maria Grazia è una docente eccezionale, non solo per la sua competenza, ma anche per la sua efficace didattica partecipata. Con la sua umiltà, professionalità e grande umanità, Maria Grazia Accorsi è capace di trasmette agli allievi non solo nozioni, ma anche schemi mentali, riflessioni, strategie... Non abbiamo quindi alcun dubbio sul fatto che questo corso di formazione ci aiuterà a salire verso la vetta di un servizio formativo di eccellenza, con la "funivia" del perfezionamento dei modelli di progettazione e del monitoraggio ex post.

25 Febbraio 2022

Il dati del primo bimestre del 2022 consentono di esprimere un giudizio positivo, sia dal punto di vista della consistenza dei dati registrati sia della varietà dei percorsi formativi che sono stati messi in campo.

Infatti sono state organizzate diverse sessioni di corsi di formazione obbligatoria sulla sicurezza, sull'igiene alimentare e perfino sull'aggiornamento RLS. Per quanto riguarda gli apprendisti, nel primo bimestre ci siamo concentrati sulla formazione degli stagionali. Inoltre si sono svolti due corsi di un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo, ed è stato avviato ieri il corso "I layout di Instagram e la gestione del reclamo su Tripadvisor" inserito nel Catalogo formativo degli Enti Bilaterali.

Ecco un "quadretto" con alcune immagini dei corsi di formazione organizzati.

 

Oltre ai corsi di formazione, il primo bimestre ha impegnato il personale nello svolgimento di tutte le attività istituzionali degli Enti Bilaterali, come commissioni per il rilascio di visti di conformità per gli apprendisti, predisposizione dei piani formativi per gli apprendisti, analisi di fabbisogni formativi, rendicontazioni di progetti conclusi, redazione di un nuovo rapporto sull'Osservatorio del Mercato del Lavoro, partecipazione a riunioni e incontri di carattere istituzionale....

A proposito delle riunioni a carattere istuzionale riportiamo di seguito lo screeshot di un incontro organizzato in videoconferenza dall'Ente Bilaterale Nazionale del Turismo con i rappresentanti degli Enti territoriali. Il Presidente Alessandro Massimo Nucara e il Vice Presidente Stefano Franzoni hanno dato un nuovo impulso al progetto Sistema competenze – formazione certificata e hanno invitato gli Enti a condividere esperienze positive e negative dell'ultimo biennio caratterizzato dalla pandemia. Avendo gli Enti confermato il loro interesse verso il Progetto Sistema Competenze, a breve verrà costituito un nuovo gruppo di lavoro per integrare e migliorare il Catalogo formativo.

 

 

 

23 Febbraio 2022

Questa mattina alle ore 10.30 si è svolto in videoconferenza un focus group finalizzato alla ricognizione di fabbisogni formativi delle aziende associate con sedi sul territorio della Comunità Montana Valdigne Mont Blanc e, conseguentemente, alla presentazione di un progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) a valere sul bando per la formazione continua, con dei corsi di formazione interaziendali progettati ad hoc sulla base delle esigenze del territorio.

I corsi di formazione saranno gratuiti, verranno organizzati direttamente in sedi che saranno individuate sul territorio e saranno destinati ai titolari, ai soci e ai lavoratori dipendenti; questi ultimi dovranno essere in forza nel momento in cui frequenteranno il corso.

Il programma formativo fa seguito ad un precedente progetto, realizzato con successo lo scorso anno, intitolato “Dai 4810 la promozione della cultura della formazione condivisa per puntare sempre più in alto”. All’incontro sono intervenuti anche alcuni partecipanti ai corsi svolti lo scorso anno, i quali hanno dato un ottimo contributo all’individuazione di argomenti che potrebbero essere trattati nei prossimi corsi.

Alcuni contenuti che sono stati proposti dall'Ente, condivisi e integrati con alcuni altri temi dai partecipanti al focus group:

- Tecniche di comunicazione verbale e non verbale abbinate alle tecniche di vendita

- Customer satisfation

- Marketing digitale e campagne promozionali

- Il bike hotel

- Revenue & booking strategy

- Tecniche di selezione del personale e utilizzo di linkedin

- Corso di informatica avanzato di excel (formule complesse, tabelle pivot, database…)

- Corso sulle colazioni

- Corso di aggiornamento per addetti sala e bar

In questi giorni l'Ente predisporrà le schede di preiscrizione ai corsi e le invierà alle aziende unitamente alla domanda di adesione al progetto, che sarà presentato alla prossima scadenza del bando aperto per la formazione continua e permanente finanziata dal Fondo Sociale Europeo.

Ma che dire del titolo da attribuire al nuovo progetto?... Ed ecco che l'idea ha subito preso forma!

Ci vuole un titolo che rievochi quello del progetto precedente, ma che allo stesso tempo trasmetta l'idea di guardare avanti, oltre al ritorno alla normalità post pandemia. E in men che non si dica...

Ed ecco il titolo del nuovo progetto:

­­­­­­­­­"RITORNO AI 4810 CON PARTENZA OLTRE LA NORMALITA’"

Solo un titolo? No, è molto di più in quanto racchiude in sé gli obiettivi del progetto e, soprattutto, rappresenta il punto di inizio della nuova progettazione.

26 Gennaio 2022

Giovedì 24 febbraio si terrà la prima lezione del corso di 10 ore "I layout per Instagram e la gestione del reclamo su Tripadvisor". Il primo modulo da 4 ore è dedicato ai layout di Instgram. ed è stato progettato su richiesta dei partecipanti al corso "Instagram per la promozione delle strutture turistico-ricettive", svolto lo scorso anno. Dai questionari di gradimento e dal briefing finale effettuato dal Direttore con il gruppo classe è emerso un fabbisogno formativo residuale rispetto all'apprendimento di tecniche per la creazione di layout accattivanti, inserzioni, post informativi e stories, supporti grafici, fotografie e copy, tenendo conto di aspetti emozionali.

Le altre due lezioni riguardano il secondo argomento, ovvero la gestione dei reclami su Tripadvisor. L’obiettivo del corso è quello di dare strumenti e consigli per gestire al meglio le recensioni su TripAdvisor, positive e soprattutto negative, al fine di migliorare le prenotazioni e la soddisfazione del cliente. Il corso si concentrerà, quindi, sulla relazione con il cliente attraverso la gestione di reclami e commenti; non si lavorerà sui rapporti con TripAdvisor.

La progettazione di questo secondo modulo viene attinta dal Catalogo Nazionale di percorsi formativi per competenze del settore turismo, costituito dall’Ente Bilaterale Nazionale del Settore Turismo EBNT, in modo condiviso con gli Enti Bilaterali territoriali. Perciò verrà rilasciato un attestato di frequenza (e un attestato di frequenza con profitto per coloro che supereranno la prova finale) con il logo di EBNT e quindi con il vantaggio della riconoscibilità delle competenze delle risorse umane sul territorio nazionale e la promozione della flessibilità occupazionale e la mobilità geografica.

Il corso competamente gratuito è rivolto non solo alle figure che operano già nel settore turistico-ricettivo, ma anche a coloro che desiderano riqualificarsi facendo delle nuove esperienze lavorative.

Il corso sarà organizzato in modalità F.A.D. in videconferenza sincrona.  Per chi non avesse dei dispositivi idonei alla videoconferenza, l'Ente Bilaterale, come per tutti gli altri corsi di formazione, metterà a disposizione delle postazioni nell'aula informatica, applicando severamente tutte le misure di contenimento del virus. Di seguito il calendario:

Per avere ulteriori informazioni potete contattare la segreteria dell'Ente Bilaterale al numero 0165/231682. Per formalizzare l'iscrizione occorre scaricare la scheda di iscrizione, cliccando qui per accedere alla sezione del sito FORMAZIONE > TURISMO > FORMAZIONE DI SETTORE > CATALOGO DELL'OFFERTA FORMATIVA, e inviandola all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Contatti

Enti Bilaterali Regionali

Regione Borgnalle, 12
11100 Aosta

Tel. 0165 231682
E-mail: info@entibilaterali.vda.it

Top